Taormina. D’Aveni si dimette dalla commissione Asm. “Un atto dovuto”

TAORMINA – Sempre più difficile da digerire per il gruppo locale dell’udc la situazione dell’Asm. Una strategia liquidatoria non condivisa da D’Aveni, Scibilia e Giardina e che ha portato alle dimissioni del Consigliere D’Aveni da componente della Commissione Speciale Asm, costituita, all’atto della condivisione dell’iniziativa in Consiglio Comunale. “Purtroppo, ad oggi, – scrivono i tre del partito di centro in una nota –  ci sembra si sia smarrito lo scopo principale della Liquidazione, anche perché si prendono spesso delle  decisioni non condivise, e quindi  non avallabili”. “Manca, infatti, – sottolineano i consiglieri –  un percorso concordato che porti avanti la strategia liquidatoria”. Ma il consigliere D’Aveni ci tiene a sottolineare che le sue  dimissioni dalla Commissione Asm sono un “un atto dovuto”. “L’estrema criticità che sta vivendo l’Azienda  – si legge ancora nella nota dell’Udc – ci porta a riconsiderare la nostra posizione sull’Asm, cosa avvenuta in maniera molto chiara, anche negli ultimi Consigli Comunali, durante i quali, tra l’altro, abbiamo chiesto al Liquidatore, un incontro, mai avvenuto, per capire le strategie che intende adottare al fine di portare avanti la liquidazione. Richiesta d’incontro che  – evidenziano D’Aveni, Scibilia e Giardina – viene estesa ai gruppi che hanno determinato la scelta.” “ L’Asm – concludono i consiglieri d’opposizione –  va salvaguardata sia per i servizi alla Città, sia per i servizi al Turismo sia per il mantenimento dei posti di lavoro”.

Leave a Response