Taormina. “La palma è femmina”, appuntamento con l’arte

TAORMINA –  L’Atelier Persechino e la Galleria Lombardi presentano “La Palma Femmina”, opere su tela e su seta di Sabrina Persechino e Solveig Cogliani. L’inaugurazione della mostra è in programma domenica 24 giugno 2012 alle ore 18.30 in un noto hotel di Taormina. Due donne a confronto e in collaborazione interpretano, in chiavi diverse, lavorando su tela e su seta, i profumi, la luce, l’architettura e l’intreccio culturale siciliano, esprimendo così, nell’ambito dell’arte italiana, le influenze e gli incontri culturali che ne hanno generato l’attuale figurazione/immagine. Due donne a confronto e in collaborazione interpretano, in chiavi diverse, lavorando su tela e su seta, i profumi, la luce, l’architettura e l’intreccio culturale siciliano, esprimendo così, nell’ambito dell’arte italiana, le influenze e gli incontri culturali che ne hanno generato l’attuale figurazione/immagine.  E’ un percorso di lettura e interpretazione  che, partendo dalle influenze arabo-bizantine, attraversa  i colori e le melodie siciliane, emergendo così in espressioni d’incanto nei colori delle pitture della Cogliani e nei tagli delle sete della Persechino. Solveig Cogliani, pittrice, romana di origini siciliane, si lascia ispirare dal rigoglioso viale di palme di Santo Stefano di Camastra e crea la Palma Femmina (acrilico su tela 2010), gia ‘ presentata a Taormina nell’ambito dell’esposizione Artisti geneticamente non modificati dalla Galleria Lombardi. Ora in un dialogo con la stilista Persechino opera una ‘frammentazione’ dell’immagine, lavorando come a sviluppare un mosaico dei segni e degli archetipi. Crea per la presentazione 20 opere. Leggibili sulla tela i riferimenti ai due leoni stilofori del XII secolo, presenti al museo Bellomo di Siracusa. La Palma,  femmina, perché genitrice di frutti, vezzosa nel mostrare i caschi dei datteri di cui è madre; donna di imponente eleganza,  dal portamento regale, siluette che segna e disegna la direttrice del viale che conduce al mare e si affaccia sulla Fiumara d’arte.  A farle da sfondo i colori degli intonaci, del mare e delle arance succose, oltre che la storia del paesaggio.  Sabrina Persechino, architetto, pittrice, disegnatrice di una propria linea di moda, veste la Palma Femmina con sobria eleganza, accompagnando le forme di una sensuale e femminile donna mediterranea. La palma diventa mannequin sulla passerella del viale raccontando la storia dei luoghi.  Maestosa, dal portamento regale, la palma indossa le fantasie delle sete che si tingono dei colori definiti dalle pennellate della Cogliani, mentre i mono-toni  si fregiano dei mosaici, degli ori, dei datteri, dei frutti dolci e abbondanti della Palma Femmina.  Sensuale nello scuro lungo tubino che veste il fusto, la Palma Femmina, ci conduce in un viaggio itinerante attraverso i profumi e i colori che fondono Oriente e Occidente.  Il numero 7 accompagna la composizione degli abiti, modulandone le altezze e le larghezze; lo studio dell’ebraico antico, presente in alcune iscrizioni, ha condotto alla conoscenza della Cabala e della Sephora e ancora del Chancra, tutti elementi che diventano protagonisti caratterizzanti degli abiti sia per forma che per decorazioni.  Nell’occasione sarà presentato il video curato da Alessio Borgonuovo.  Secondo l’Assessore Provinciale alla Cultura Mario D’Agostino, “… si tratta di un evento di grande richiamo, capace di coniugare ad alti livelli arte e moda.  Inserito nel solco della continuità di iniziative promosse all’interno della splendida cornice dell’Hotel San Domenico,  merita una attenzione particolare anche per gli stimoli e le suggestioni evocate, che rendono preziosa la mostra”.  Il progetto e’ stato presentato presso la Fondazione Roma Mediterraneo con il patrocinio anche di Altaroma poi, presso il Collegio del Nazareno, con il patrocinio del Gruppo Scarpellini e la collaborazione di Centrartemediterranea. Il 20 luglio saranno esposte presso l’ Hilton Molino Stucky di Venezia (sponsor  tecnico  Acqua Pia Marcia). Il 6 luglio le opere saranno Visibili nell’ambito della Notte Rosa organizzata dal Comune di Margherita di Savoia.

Leave a Response