S.Alessio Siculo. Si è concluso l’anno accademico dell’Unitre

S. ALESSIO SICUOLO – Si è concluso l’anno accademico dell’ Università delle Terza Età di Santa Teresa di Riva. L’incontro di fine anno si è svolto  nell’incantevole scenario di Villa Genovese a Sant’Alessio Siculo. Alla manifestazione hanno partecipato i soci che da novembre scorso fino all’inizio di giugno hanno frequentato le lezioni all’Unitre. E’ stato il presidente Carmelo Duro ad esporre la relazione conclusiva della attività svolte durante l’anno accademico. Il primo pensiero di Duro è andato al ricordo del compianto ex presidente, il prof. Nino Nicotra, il cui contributo è stato prezioso per la crescita dell’ente santateresino. Il presidente dell’Unitre ha poi ritenuto indispensabile ringraziare l’ex amministrazione di Santa Teresa di Riva, guidata da Alberto Morabito la quale – ha detto Duro –“ ha sempre dimostrato disponibilità nei nostri confronti”. “Ci è stata sempre vicina – ha aggiunto –  mettendoci a disposizione i locali di Villa Ragno, sede dell’Unitre”. In rappresentanza della precedente squadra di governo santateresino c’era l’ex vicesindaco , Pippo Lombardo.  Presenti all’incontro il sindaco di S.Alessio Rosanna Fichera, l’assessore provinciale alla cultura Mario D’Agostino, il parroco di S. Alessio padre Angelo Isaja e il presidente del consiglio di  S.Teresa Danilo Lo Giudice che ha garantito la massima collaborazione dell’amministrazione De Luca per la crescita dell’ente.  Presenti anche i membri del direttivo dell’Unitre: il tesoriere Francesca Pizzolo Faranda, il vicepresidente prof. Sebastiano Di Bella, la segretaria Melina Scarcella e i consiglieri Ninuccia Foti e Angelo Bisazza. Ha partecipato all’evento anche il  direttore dei corsi, il prof. Francesco Campailla con alcuni dei 37 docenti che nel corso dell’anno hanno tenuto le lezioni a villa Ragno. Durante la relazione conclusiva il presidente Duro ha tracciato anche i prossimi obiettivi dell’ente: il principale è quello di promuovere l’incontro tra diverse generazioni perché – ha sottolineato Duro – “il nostro ente è aperto anche ai giovani”. Al temine della manifestazione è stato donato un piccolo omaggio in ricordo dell’anno accademico ormai concluso. 

Leave a Response