Nizza Sicilia. Geometra perse la vita in incidente di lavoro, tre condanne

NIZZA DI SICILIA – Condanna per i titolari dell’impresa e il progettista, riconosciuti responsabili dell’incidente sul lavoro costato la vita al geometra Filippo Barbagallo, avvenuto il 17 maggio 2007 a Nizza. Il giudice monocratico del tribunale di Messina, Monica Marino, ha condannato a 3 anni e 2 mesi di reclusione il progettista, l’ingegnere Giovanni Camillen, e il coordinatore per la progettazione, il geometra Antonino Sterrantino, il responsabile per la sicurezza della Lcs servizi Carmelo Lombardo. Il giudice ha anche stabilito il pagamento di una provvisionale da liquidare alla parte civile, i familiari del geometra 27enne, originario di Roccella Valdemone, morto per il crollo di un muro di contenimento mentre sovrintendeva i lavori di ristrutturazione di un’abitazione. Assolto il proprietario limitrofo, Enrico Interdonato, chiamato in causa perché il muretto sorgeva anche sul suo terreno. L’accusa era rappresentata dal pm Liliana Todaro, che aveva chiesto per tutti condanne lievemente maggiori.

Leave a Response