Castelmola. Scongiurata al momento la chiusura a giorni alterni della posta

CASTELMOLA – In tempi di austerity anche poste italiane hanno studiato un piano di riorganizzazione dei servizi che però fino a questo momento non ha fatto altro che penalizzare i cittadini se si considera che proprio in virtù di questa “politica del risparmio”  in molti comuni l’ufficio postale è aperto solo a giorni alterni. Ultime vittime del provvedimento di Poste Italiane i comuni di Mandanici, Mongiuffi Melia, Gallodoro e Forza D’Agrò. Qui il sindaco Fabio Di Cara ha assicurato che “ a breve sarà trovata una soluzione”. Anche il borgo collinare di Castelmola sembrava essere destinata alla stessa sorte: da giorni infatti era stato affisso un cartello che annunciava la chiusura a giorni alterni del servizio postale. Ma il primo cittadino Orlando Russo si è subito attivato contattando il direttore provinciale generale per garantire ai concittadini un servizio fondamentale. “Sarei stato disposto ad aprire con forza l’ufficio” ha dichiarato il sindaco. Intanto il cartello è stato rimosso. Dunque ì il pericolo è scongiurato. Almeno per il momento. La decisione definitiva sarà presa nel corso di un incontro che si svolgerà il prossimo 17 giugno al comune molese tra l’amministrazione e la direzione provinciale di poste italiane. Ma Russo ha le idee chiare sul da farsi: “ Mai consentirò la chiusura a giorni alterni dell’ufficio postale. E’ un servizio indispensabile”. 

Leave a Response