Scaletta, Castello Rufo Ruffo sarà messo in sicurezza

SCALETTA – Il castello Rufo Ruffo sarà consolidato. E con esso, grazie ad un progetto che prevede lavori per 2 milioni e 700mila euro, sarà messa in sicurezza la sottostante frazione di Scaletta Superiore. L’elaborato esecutivo è stato già approvato dalla Giunta municipale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Terrizzi. L’assessorato regionale al Territorio e all’Ambiente il 24 maggio dello scorso anno aveva inviato una lettera all’Ente locale con la quale comunicava che l’intervento in questione rientra tra quelli individuati  nell’ambito dell’attuazione delle linee d’intervento Po-Fesr Sicilia 2007-2013. Il progetto esecutivo è stato redatto  dall’ingegnere Salvatore Calabrò, responsabile dell’area tecnica del Comune. Il responsabile unico del procedimento è un altro componente dello stesso ufficio, il geometra Ignazio Manganaro. Entrambi sono stati nominati con determina sindacale. “Il provvedimento esitato dalla Giunta – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Terrizzi – prevede interventi di consolidamento corticale e messa in sicurezza delle pareti rocciose fratturate. Ciò impedirà il distacco di massi e, allo stesso tempo, permetterà di salvaguardare il sottostante abitato di Scaletta Superiore”. Il tutto tramite la collocazione di reti in acciaio ad alta resistenza. E non solo. “Sarà posizionata anche una barriera paramassi a completamento di quella esistente, per rendere sicura la sottostante strada di accesso a Scaletta superiore”. Parte integrante dell’opera, la captazione delle acque piovane e il ripristino dell’adduzione alla fognatura comunale. “Il progetto – specifica il sindaco, Mario Briguglio – ha l’obiettivo di mitigare il rischio idrogeologico che attanaglia il nostro territorio e salvaguardare gli abitanti della borgata collinare. Infatti – aggiunge – l’area interessata dall’intervento è stata classificata ad alto rischio”. L’importo  a base d’asta dell’opera, ammonta a 1 milione 719mila e 849 euro.

Leave a Response