Provincia, il consigliere Lombardo chiede le dimissioni del presidente

Il consigliere provinciale, nonché portavoce di Sicilia Vera, Giuseppe Lombardo ha chiesto in Consiglio le dimissioni del presidente dell’Ente intermedio, Nanni Ricevuto. Nel mirino la gestione delle somme urgenze negli ultimi quattro anni, che ad avviso di Lombardo sarebbero state affidate sempre alle stesse ditte e sempre utilizzando il massimo consentito per legge, eludendo le procedure di evidenza pubblica. Fattore che ad avviso del consigliere avrebbe causato all’Ente un danno erariale non indifferente,  considerato che sono stati affidati oltre dieci milioni di euro.  Lombardo fa notare che sono trascorse oltre 200 ore e non 48,  come aveva richiesto il Presidente Ricevuto, la settimana scorsa, per avere risposta in consiglio provinciale. “E considerato che il Presidente continua ad eludere le richieste del consiglio – sottolinea – ho chiesto le dimissioni immediate perché ha fallito su più fronti e soprattutto perché politicamente e non è idoneo a continuare a ricoprire tale ruolo. L’attenzione viene puntata sulla viabilità provinciale dove sono stati spesi 120 milioni di euro senza nessun risultato evidente; sull’ edilizia scolastica nel cui settore non si è riusciti a mettere in piede nessun procedimento per realizzare almeno un nuovo plesso, nonostante la grande carenza di strutture adeguate e sul ridimensionamento delle partecipazioni azionarie della Provincia bruciando milioni di euro sulla società dell’aeroporto dello stretto e in particolar modo sulla gestione del comitato Taormina Arte dove sarebbe stato causato un buco di oltre tre milioni di euro e compromettendo seriamente la stagione 2012.

Leave a Response