Fiumedinisi, pena da espiare: due arresti

FIUMEDINISI. I carabinieri della compagnia Messina Sud, ed in particolare i militari delle stazioni di Fiumedinisi,   Gazzi e   Santo Stefano Medio, in distinte operazioni di servizio, hanno arrestato in esecuzione di provvedimenti emessi dall’Autorità giudiziaria 4 persone, poiché ritenute responsabili, a vario titolo, di estorsione, lesioni e minacce, furto aggravato in concorso e ricettazione ed evasione. A fare scattare per primi le manette, i militari di Fiumedinisi, i quali hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura nei confronti di due persone di Fiumedinisi Nicolò e Giovanni Cannistrà, di 34 e 31 anni, i quali, secondo quanto riportato nel provvedimento custodiale dovranno espiare, rispettivamente, una pena a due anni, nove mesi e tre giorni di reclusione e cinque anni, otto mesi e ventotto giorni di reclusione, poiché ritenuti entrambi colpevoli dei reati di estorsione, lesioni e minacce. I reati contestati  erano stati dagli stessi commessi a Roccalumera nel giugno 2010.

Leave a Response