Messina. Al via domani la XIV Settimana nazionale della Cultura

MESSINA – Sarà inaugurata domani la XIV Settimana nazionale della cultura, manifestazione che anche a Messina e provincia proporrà interessanti eventi culturali.
La Provincia regionale, grazie al programma stilato dall’assessorato alla Cultura diretto da Mario D’Agostino, sarà protagonista con numerosi appuntamenti nel capoluogo peloritano e vedrà interessate le seguenti location: Palazzo dei Leoni; Galleria provinciale d’Arte moderna e contemporanea e Monte di Pietà. In provincia i Comuni coinvolti nel calendario delle manifestazioni saranno: Gualtieri Sicaminò; Lipari; Malfa; Milazzo, Taormina; Letojanni e Sant’Angelo di Brolo.
Il programma di sabato 14 aprile prevede, alle ore 10, nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni l’inaugurazione della mostra di ceramiche artistiche di Filadelfio Todaro, a cura di Germana Giallombardo. Filadelfio Todaro, scultore, pittore e ceramista, rappresenta uno dei ceramisti giovani più interessanti di S. Stefano di Camastra. Ultimati gli studi all’Accademia di Belle Arti di Palermo, inizia a produrre ceramiche artistiche puntando su elementi innovativi tendenti a sovvertire i canoni tradizionali. Le sue opere esaltano il contrasto tra smalto ricco e cotto povero, tra lucido ed opaco, tra perfezionismo plastico e gestualità cromatica decorativa che si intersecano con un effetto di raffinata leggerezza. Filadelfio Todaro, rifacendosi alla tradizione delle teste dei mori, ha rielaborato le teste reali che richiamano le effigi di Federico II e della moglie.
L’artista recupera i valori plastici della scultura come personale e specifica ricerca da cui scaturiscono forme esteticamente innovative.
Il secondo appuntamento della giornata è fissato, alle ore 17, a Piazza Cairoli con “Ottant’anni Balilla”, a cura dell’Associazione Cultori auto di interesse storico (Acais).
L’evento messinese coincide con l’ ottuagenario della campagna di lancio della 508 Balilla che l’8 aprile 1932 veniva presentata dal senatore Giovanni Agnelli al Duce nella residenza ufficiale di Villa Torlonia a Roma.
Benito Mussolini volle personalmente guidare la nuova vettura il cui nome riproponeva l’usuale terminologia dell’epoca fascista.
La kermesse sarà visitabile anche domenica 15 aprile.

Leave a Response