Taormina. Bocciata dal Consiglio la proposta di Sferra di abbatere i costi di Lumbi e Porta Catania

TAORMINA – Ancora nell’occhio del ciclone le tariffe dei parcheggi nella Città del Centauro. Troppo esose, non solo secondo i commercinati. A puntare il dito contro l’alto costo della sosta al Lumbi e al Porta Catania è il consigliere comunale Jonathan Sferra. L’esponente di Siclia Vera nell’ultima seduta del consiglio comunale aveva proposto di abbattere le tariffe dei parcheggi cittadini nel periodo invernale. La richiesta è stata bocciata dal civico consesso. Un secco no è arrivato ancche da parte di  quei consiglieri che negli anni passati avevano condiviso la proposta di Sferra che dal 2008 si batte per la questione parcheggi nella Città del Centauro. Le alte tariffe del Lumbi e del Porta Catania rischiano infatti di ridurre sensibilmente anche il turismo “mordi e fuggi” che ad oggi, nella stagione invernale, rappresenta l’unica possibilità di sopravvivenza per i commercianti di Taormina. Il consigliere comunale di Siclia Vera ha annunciato che nelle prossime settimane, insieme ad altri gruppi politici, verranno organizzati degli incontri pubblici per rendere partecipi i cittadini sulle ultime vicende politiche e amministrative.

NEL TG90 DI OGGI INTERVISTA CON IL CONSIGLIERE COMUNALE DI SICLIA VERA JONATHAN SFERRA

Leave a Response