Furci Siculo. La vicenda dei decreti ingiuntivi di ex amministratori comunali per farsi pagare l’indennità potrebbe sfociare anche nelle aule del Tribunale

FURCI SICULO – La vicenda dei decreti ingiuntivi legata alle indennità di carica rivendicate da ex amministratori comunali, potrebbe presto fare registrare nuovi sviluppi. E nelle aule di Tribunale si potrebbe finire per discutere anche in merito ad una presunta disparità di trattamento che sarebbe stata riservata dagli attuali amministratori all’ex vice sindaco Mario Balletta e all’ex presidente del Consiglio, Bruno Di Bella, rispetto all’ex vice presidente del Consiglio, Nino Barca. Vien fatto rilevare che ai primi due vengono contestati i decreti ingiuntivi, mentre a Barca la somma spettante è stata già liquidata. Andiamo con ordine. L’Ente locale nelle scorse settimane ha conferito incarico legale all’avv. Pietro Santoro per opporsi al decreto ingiuntivo presentato da Balletta al Tribunale di Messina al fine di vedersi riconoscere 71.679 euro quale pagamento di indennità di funzioni svolte nella qualità di assessore e vice sindaco dal 1998 al 2008. Il decreto era stato annullato dal Tribunale del lavoro di Messina (giudice Alessandra Santalucia), che accolse le eccezioni preliminari di incompetenza sollevate dall’Ente locale. Sempre il Tribunale del lavoro ha revocato il decreto ingiuntivo con il quale veniva «ordinato» al Comune il pagamento di 60mila 683 euro a titolo di indennità di funzione per il ruolo di presidente del Civico consesso ricoperto da Bruno Di Bella dal 1998 al 2008. Anche in questa circostanza è stata accolta l’opposizione dell’Ente locale, di «incompetenza per materia del giudice adito». A Balletta e Di Bella viene contestata anche la mancata previsione in bilancio delle somme. Le cose sono andate in modo diverso per Nino Barca. Il Commissario straordinario che sostituisce il Civico consesso, Daniela Leonelli, accogliendo una proposta del sindaco, Bruno Parisi, ha deliberato il riconoscimento di legittimità del debito fuori bilancio e il contestuale pagamento dell’indennità per le funzioni di vice presidente del Consiglio espletate da Barca nel periodo gennaio-maggio 2008. Importo complessivo 1.829 euro, liquidato lo scorso ottobre con determina del responsabile dell’area amministrativa.

Leave a Response