Pagliara. Il sindaco sospende la mensa scolastica, vuol vederci chiaro su alcune problematiche sollevate dai genitori degli alunni

PAGLIARA –  Sospesa, in via precauzionale, la mensa scolastica. Lo ha deciso il sindaco Di Bella, dopo avere incontrato una delegazione di genitori dei bambini che frequentano le Elementari di Pagliara e la Materna della frazione Rocchenere. Presente all’incontro anche l’assessore Enzo Riparare. «La sospensione si è resa necessaria – ha spiegato il sindaco – in attesa di incontrare i rappresentanti della ditta che ha in appalto il servizio di refezione, per chiarire alcuni aspetti». Ieri ai bambini sono stati portati dei panini in sostituzione del normale pranzo. «Nell’arco di 2-3 giorni al massimo – ha aggiunto Di Bella – ripristineremo il servizio, garantendo la necessaria sicurezza igienico-sanitaria». A scatenare la protesta dei genitori, è il modo in cui i pasti vengono servizi ai bambini: non più in piatti avvolti nel cellophane, ma in contenitori di plastica. «Da oltre venti giorni – hanno scritto in una lettera aperta – le pietanze sono state servite ai nostri bambini prima in contenitori in alluminio e distribuite da personale non specializzato nella manipolazione del cibo e, cosa ancor più grave, successivamente in contenitori di plastica non adatti a conservare né le proprietà organolettiche dei cibi, né a mantenere caldi i cibi stessi». I genitori avevano informato l’ufficiale sanitario di Pagliara e i vigili sanitari di Taormina, sollecitandoli ad intervenire.

Leave a Response