Messina. Evasione fiscale utramilionaria, denunciato costruttore di un’impresa edilizia

MESSINA – I militari della Sezione operativa della Compagnia della Guardia di finanza di Messina hanno scoperto un’impresa messinese, specializzata nella costruzione di edifici residenziali e non residenziali, che per l’anno 2009 aveva omesso  di presentare i modelli dichiarativi dei redditi sia ai fini delle Imposte sui redditi che ai fini Iva. La società messinese, evasore totale, già a fine 2009 aveva cercato di eludere i controlli ispettivi degli uffici finanziari attraverso un trasferimento fittizio della sede sociale da Messina a Milano, trasferimento di fatto mai effettuato. Proprio questo meccanismo elusivo aveva insospettito i finanzieri che hanno approfondito gli accertamenti  sulla società attraverso le banche dati in uso al Corpo,  scoprendo un’evasione ultra milionaria relativa alla vendita di decine di appartamenti e box  in nero,  senza versare nulla all’Erario. L’attività ispettiva dei finanzieri ha infatti consentito di constatare che il soggetto economico sottoposto a verifica fiscale aveva omesso di dichiarare l’intero ammontare dei ricavi derivanti dalla vendita di appartamenti e box, per  complessivi euro 4.500.000 ai fini II.DD.  ed ai fini Irap ed un Iva per  € 250.000,  con una imposta complessiva dovuta all’Erario pari ad  € 1.480.383. Il titolare dell’impresa di costruzione è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Messina per il reato di omessa presentazione della dichiarazione dell’Iva. In questo momento particolare per l’economia italiana le attività giornaliere di ricerca e verifica degli “evasori totali”, svolte dalla Guardia di Finanza, hanno il chiaro intento di ridurre il più possibile il “tax gap” della platea dei contribuenti sottoposti alla loro vigilanza, ossia la differenza tra la base imponibile complessivamente dichiarata al fisco e quella realmente prodotta dal sistema economico.

Leave a Response