Milazzo. Lotta ai ”furbetti”, la GdF scopre evasione fiscale per 1mln e 200 mila di euro

MILAZZO – I militari della Guardia di Finanza di Milazzo, a seguito di una complessa attività di indagine di polizia economico-finanziaria, hanno individuato una ditta individuale operante nel settore della fabbricazione di imbarcazioni da diporto e sportive, che dall’anno 2006 al 2010 ha omesso di presentare la prescritta dichiarazione fiscale ricoprendo così, per dette annualità, la veste di “evasore totale”. In particolare, le articolate attività di indagini sono sfociate in una verifica fiscale a carico della titolare della ditta individuale, di origine polacca, la quale ultimamente aveva cercato di far perdere le proprie tracce, dapprima chiudendo la sede operativa della ditta, successivamente occultando la documentazione contabile ed infine rendendosi irreperibile per un lungo periodo emigrando addirittura in un paese dell’Africa Centrale. Le risultanze delle attività investigative svolte, hanno fatto emergere così l’artificiosità della condotta messa in atto dalla titolare della ditta individuale finalizzata all’occultamento al Fisco degli ingenti ricavi realmente conseguiti nell’esercizio dell’attività imprenditoriale. La delicata e penetrante attività di verifica fiscale ha permesso di ricostruire comunque il reale giro d’affari dell’attività imprenditoriale individuando ricavi sottratti al Fisco per oltre  1.200.000,00 euro e un’imposta evasa di oltre 500.000,00 euro. Già da tempo il delicato settore imprenditoriale della nautica è all’attenzione degli investigatori della Guardia di Finanza, rientrando nel più ampio piano di azione di contrasto all’evasione fiscale.

Leave a Response