Roccalumera. Questione lungomare, Miasi al vetriolo: ”C’è chi vuole pugnalarci con il sorriso sulle labbra”

ROCCALUMERA –  Il sindaco, Gianni Miasi (nella foto) ritorna sulla vicenda del Roccalumera, che per alcuni è ”ridotto peggio di un colabrodo” e perciò  pericoloso per gli automobilisti,  soprattutto da quando  è entrato il nuovo  piano viario con conseguente  aumento  del traffico sulla strada marina. ”Ho sentito tanti ipocriti interventi   –  esordisce Miasi -, ora dico: se il lungomare è ridotto male c’è un modo per rimetterlo a nuovo? Con il bilancio comunale no perchè non ci sono fondi. E allora si porti in consiglio comunale un  punto semplice semplice: accendiamo un mutuo da 250 mila euro ( tanto ci vuole) e rifacciamo il manto del lungomare. Se, come sindaco, ne avessi avuto la possibilità di legge statene pur certi che lo avrei fatto da tempo. La delibera, da parte mia l’ho preparata, e tra qualche giorno la porterò all’attenzione di chi di competenza. Se, invece –  rimarca il sindaco Miasi – approfittando delle pessime condizioni del lungomare si desidera imbastire una speculazione politica tentando di mettere alla gogna l’Amministrazione comunale e il sottoscritto, inetto, incapace, vecchio, da mettere da parte, allora sappia che sono abbastanza sveglio – conclude Miasi  – da smascherare coloro che per incapacità propositiva e per il gusto velenoso di pugnalare sorridendo, non vogliono misurarsi con l’evidenza. Io sono qui e aspetto: il lungomare è la e aspetta. Chi deve faccia e, per cortesia, non parli a vanvera”.

 

Leave a Response