Maltempo in provincia di Messina, ”criticità elevata” per la Protezione civile. Domani chiuse scuole e uffici pubblici

Piove con  insistenza da questa mattina anche sul  versante ionico della provincia di Messina e per le  prossime ore si  prevede un peggioramento. La protezione civile della Regione Sicilia ha emesso il bollettino di allerta meteo per domani, mercoledì 22 febbraio, parlando di “criticità elevata“. I meteorologi regionali si aspettano “precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale forte, sulla Sicilia orientale, con quantitativi  elevati molto elevati. Inoltre si prevedono “venti forti o di burrasca dai quadranti orientali, con ulteriori rinforzi sui settori della zona ionica” e “mari agitati o localmente molto agitati lo Ionio, il Tirreno meridionale; molto mossi i restanti bacini con mareggiate sulle coste esposte“.Allarme idrogeologico  per i coimuni di Antillo, Barcellona Pozzo Di Gotto, Caronia,Castel’Umberto, Castroreale, Condro’, Fondachelli Fantina, Gualtieri Sicamino’, Itala, Librizzi, Meri’, Messina, Milazzo, Monforte Sangiorgio, Pace Del Mela, Raccuja, Roccavaldina, Rodi’ Milici, Rometta, San Filippo Del Mela, San Fratello, San Pier Niceto, Santa Lucia Del Mela, Sant’Angelo di Brolo, Scaletta Zanclea,  Saponara, Spadafora, Terme Vigliatore, Torregrotta, Valdina, Venetico, Villafranca Tirrena, dove domani rimarranno chiuse le scuole così come in tutti i comuni del versante ionico compresi tra Scaletta e la Valle dell’Alcantara. Domani oltre alle scuole, compresa l’Università, a Messina uffici pubblici chiusi. Allagamenti sono segnalati in numerose zone di Messina e in alcuni  Comuni della  provincia. Problemi alla circolazione su strade e autostrade  dove si sono formate pozzanghere,  così come  sulle provinciali che collegano i  paesi collinari alla marina, dove si registrano  piccoli  smottamenti dalle colline. Difficoltà anche per i collegamenti con le l’arcipelago  delle Eolie e  la Calabria a causa del mare agitato e del forte vento. In  piena fiumi e torrenti.

Leave a Response