S. Teresa. Entra in un negozio e chiede l’incasso, ma gli va ”buca”: 28enne disoccupato inseguito e arrestato

S. TERESA  DI RIVA – Tentativo di rapina  ieri sera a Santa Teresa di Riva poco dopo le 20 ai danni di un negozio di abbigliamento all’altezza di piazza  Municipio. Protagonista un giovane disoccupato con il volto coperto da una sciarpa, che ha  fatto incursione – poco prima della chiusura – nel negozio della centralissima via Regina Margherita. A finire nei  guai Francesco Cavallaro, 28 anni, abitante a S. Teresa di  Riva,  arrestato dalle forze dell’ordine dopo un inseguimento. Cavallaro ha intimato la consegna dell’incasso della giornata ma la  reazione della titolare del negozio, sebbene impaurita per quell’inaspettata ”visita”, ha avuto la freddezza di strappare di dosso al malvivente la sciarpa che gli copriva il volto e di uscire dal negozio per chiedere aiuto. A quel  punto, il giovane si è dato alla fuga a piedi, ma proprio in quel momento transitavano nelle immediate vicinanze, un vigile urbano e un appuntato della Guardia di finanza di Messina, mentre poco lontano c’era una pattuglia dei carabinieri della caserma di Santa Teresa di Riva. Attirati dalle urla della donna, vigile urbano e finanziere hanno inseguito il ladruncolo, mentre la Centrale operativa della Compagnia carabinieri di Taormina ha fatto convergere alcune pattuglie. Durante la rocambolesca fuga, Cavallaro è caduto a terra ed è stato così bloccato. Il giudice del Tribunale di Messina ha disposto per Cavallaro gli arresti domiciliari.

Leave a Response