Castelmola. Mpa, la nomination a sindaco di Melo Russotti non è stata condivisa dalla base del partito. Chiesto confronto con l’on. Lo Monte

CASTELMOLA – E’ durata solo 24 ore la nomination ufficiale di Melo Russotti a candidato sindaco ufficiale dell’Mpa. A dirlo sono quanti hanno il polso della situazione politica locale. “Sicuramente – ha detto, infatti, Massimiliano Pizzolo, presidente del Consiglio comunale e rappresentante storico di Castelmola del Movimento per l’autonomia – certe investiture andrebbero concordare con tutte le componenti di un partito. E’ una questione di democrazia. Apprendo solo dai giornali di questa nomination: certamente sarebbe stato meglio parlarne nelle opportune sedi prima di indicare nomi. Discuteremo, comunque, la questione con il nostro onorevole di riferimento, Carmelo Lo Monte. Fermo restando che qualora si proseguisse sulla strada della mancanza di comunicazione ed accordi siamo pronti ad intraprendere vie politiche diverse da quelle attuali”. Insomma della candidatura di Russotti si è saputo solo nelle alte sfere politiche senza che nessuno di quanti si sono spesi anche in campagna elettorale a Castelmola per il partito del presidente della Regione, Raffaele Lombardo, ne abbia saputo niente. Come si ricorderà l’investitura di Russotti a possibile papabile alla massima poltrona della casa municipale molese è arrivato da parte di Totò Muscolino. Una tale indicazione ha scatenato commenti a iosa anche perché, proprio Muscolino, è stato candidato sindaco a Giardini Naxos. Qualche personaggio politico ha sollevato, tra l’altro, una sorta di problema relativo alla territorialità. Un sentimento questo che è molto diffuso nel comprensorio turistico. Certamente adesso Russotti, ex vice sindaco di Peppe Biondo, con il trampolino di lancio che gli è stato creato dovrà, adesso, porre le basi per una sua più concreta nomination. Vale la pena ricordare che nel panorama politico locale rimane cristallina la candidatura dell’attuale sindaco, Antonietta Cundari, che sicuramente tenterà ancora la scalata. Si muove con passi poco felpati anche il rappresentante di Futuro e Libertà, Orlando Russo, che potrebbe avere delle possibilità quale eventuale candidato sindaco solo se si trovasse un accordo reale con il gruppo “Castelmola 2012”. Rimane in disparte, ma pronto a dire la sua, Ciccio Intelisano  che, sicuramente, potrebbe rappresentare l’alternativa alla Cundari, così come indicato da tempo alcune forze politiche che stanno spingendo insistentemente sul suo nome. Adesso, però, tutto è ancora in discussione.

Leave a Response