Elezioni amministrative a S. Teresa di Riva, Di Ciuccio (Antillo) e Bartolotta (Savoca) candidati sindaco? Più che un interrogativo sembra una boutade

S. TERESA DI RIVA – Due nomi che potrebbero sparigliare le carte delle politica santateresina. Quelli dell’ex sindaco di Antillo, Antonio Di Ciuccio, e dell’attuale primo cittadino di Savoca, Nino Bartolotta. «Rumors» sempre più insistenti li vorrebbero in lizza nella cittadina jonica per concorrere alla poltrona più ambita, quella di sindaco. Fantapolitica? Vedremo. Intanto, è certo che all’interno dell’Udc, partito di cui fa parte anche Di Ciuccio, il dibattito è aperto per scegliere il nome del candidato a sindaco da sottoporre al resto della coalizione civica, che al momento risulta composta anche dal Circolo del Pd «Peppino Impastato» e dai «Giovani di Bucalo» di Roberto Trimarchi.
In pole position c’è l’attuale presidente del Consiglio comunale, nonché coordinatore cittadino, Carmelo Lenzo. Ma negli ultimi giorni sono cresciute le quotazione dell’ex vicesindaco Paolo Turiano, così come insistenti si sono fatte le voci su una possibile candidatura dell’antillese Antonio Di Ciuccio, che avrebbe già avviato i contatti con il Pd «Impastato» per valutare il suo impegno in prima persona. Solo voci, dicevamo, ma che sono bastate per scuotere questo monotono avvio di campagna elettorale, caratterizzato sino ad ora dalla solite facce e dai soliti nomi. Se per Di Ciuccio le quotazioni sono in rapida ascesa, più remota, ma ugualmente suggestiva, appare invece la possibilità di vedere in campo nella cittadina jonica l’attuale sindaco di Savoca, Nino Bartolotta, in scadenza di mandato. Sono in tanti, tra i suoi sostenitori, a consigliargli di spendersi per Santa Teresa, ma lo stesso Bartolotta avrebbe già declinato l’invito, preso com’è dall’impegno alla guida della Segreteria provinciale del Pd. Di Ciuccio e Bartolotta, entrambi con un passato alla guida dell’Unione dei Comuni Valli Joniche, hanno riportato ampi consensi nei mandati amministrativi alla guida dei rispettivi paesi. Ecco perché non sono pochi a Santa Teresa quelli che accoglierebbero con grande favore un loro impegno diretto.

Leave a Response