Agevolazioni di credito per piccole e medie imprese dei territori colpiti dalle alluvioni del novembre scorso

“Anche le piccole, medie e micro imprese del commercio e del settore turistico alberghiero dei territori della provincia di Messina colpiti dalle alluvioni del novembre scorso potranno accedere alle agevolazioni di credito previste attraverso il Fondo del commercio gestito da Banca Nuova”. Lo dispone il decreto dell’assessore regionale alle Attivita’ produttive, Marco Venturi che, secondo quanto prevede la legge 23/2011, consente e disciplina l’accesso alle agevolazioni in favore delle imprese. “Lo scopo – spiega l’assessore Venturi – e’ quello di contribuire alla normalizzazione dell’equilibrio economico finanziario delle imprese della provincia di Messina che, a causa degli eventi calamitosi del novembre scorso, hanno subito ingenti danni e un blocco della produzione, oltre ai disagi causati dal mancato afflusso turistico. Il provvedimento ricalca quello gia’ adottato per Lampedusa e Linosa, per motivi diversi ma sempre di carattere emergenziale”. Le agevolazioni avranno un’entita’ variabile da un minimo di 30 mila a un massimo di 200 mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari. Il tasso di interesse e’ pari al 40 per cento di quello fissato dalla Commissione Europea. Il tasso scende al 30 per cento per le richieste da societa’ cooperative o di giovani imprenditori.
La durata delle agevolazioni non potra’ essere superiore ai 72 mesi (6 anni). Le istanze devono essere presentate a Banca Nuova, istituto gestore del fondo regionale per il commercio. Per l’istruttoria delle domande sara’ applicata la procedura valutativa “a sportello” e pertanto si procedera’ secondo l’ordine di presentazione.

Leave a Response