Messina. Il magistrato non ha convalidato l’arresto dei cinque giovani accusati di aver rubato benzina

MESSINA – La polizia la scorsa notte aveva arrestato cinque giovani accusati di aver rubato, a Fondo Fucile, benzina da un’auto e da camion in sosta ma il giudice Bruno Sagone al termine del processo per direttissima non ha convalidato gli arresti ed ha disposto la scarcerazione per mancanza di gravi indizi di colpevolezza per Giacomo Ballarò, 20 anni; Antonio Cacopardo, 25; Giacomo Normanno, 20; Giuseppe De Leo, 19; Luciano Oteri, 20. I giovani, a bordo  di un’auto, erano stati fermati dagli agenti che avevano trovato dei bidoni nel cofano, uno dei quali contenente benzina..Nella zona di  Fondo Fucile agli agenti erano stati segnalati dei furti di carburante.

Leave a Response