S. Teresa. Violazione della legge di mobilità, Comune citato davanti al giudice del lavoro

S. TERESA – Il prossimo 12 gennaio il Comune comparirà davanti al giudice del lavoro. Avrebbe violato, secondo un’istanza presentata da un ingegnere santateresino, la legge sulla mobilità. Il professionista infatti, utilizzando tale diritto, intendeva occupare il posto rimasto vacante in pianta organica dopo il trasferimento in altra sede del titolare dell’Area Tecnica. L’ingegnere sostiene che quell’incarico gli spettava per legge in quanto l’art.30 del Dl. 151/2001 obbliga le pubbliche amministrazioni a ricoprire le vacanze in organico dando la precedenza alla mobilità volontaria del personale proveniente da altre amministrazioni.  Il professionista chiede quindi al giudice del lavoro di accertare il suo diritto al trasferimento per mobilità volontaria al Comune di S. Teresa di Riva e, inoltre, che venga annullata la procedura con la quale il sindaco, per tre anni e fino alla scadenza del suo mandato, ha coperto con un contratto a tempo determinato il posto vacante di direttore dell’area tecnica. Il professionista ricorrente chiede di venire assunto con contratto a tempo determinato e che gli venga riconosciuto il risarcimento dei danni personali e patrimoniali. Il Comune ha nominato proprio legale di fiducia l’avv. Maria Germana Logorelli.

Leave a Response