S. Teresa. Il prefabbricato dell’ex materna concesso alla parrocchia S. Maria del Carmelo

S. TERESA –  Da scuola dell’infanzia a centro sociale. Il destino del prefabbricato di via Fiorentino è stato tracciato. Dopo la ristrutturazione del plesso di Bucalo con il conseguente trasferimento dei piccoli alunni nei nuovi locali, si era aperto nella cittadina jonica il dibattito sul futuro dell’immobile che aveva ospitato negli ultimi anni la scuola materna. A far decidere l’Amministrazione comunale è stata una richiesta del nuovo parroco del Santuario Madonna del Carmelo, padre Gerry Currò, che dopo il suo insediamento si è messo alla ricerca di nuovi locali per svolgere attività di catechismo ed iniziative sociali in genere. Tutto questo in attesa che prenda corpo il progetto di realizzazione di un nuovo oratorio, che dovrebbe sorgere proprio alle spalle del Santuario di Bucalo. L’appello di padre Currò non è rimasto inascoltato e la Giunta del sindaco Alberto Morabito ha deliberato di concedere in comodato d’uso gratuito alla parrocchia “S. Maria del Carmelo” il prefabbricato di via Fiorentino. La concessione varrà per i prossimi cinque anni. L’Amministrazione comunale ha precisato che, d’accordo con la parrocchia, la struttura potrà essere concessa ad altre associazioni che ne facessero ufficiale richiesta. L’Avis Val d’Agrò, associazione di volontariato che si occupa della raccolta di sangue, potrebbe essere una delle prime a beneficiare di questa possibilità.

Leave a Response