S. Teresa e Casalvecchio, cinque frazioni a rischio isolamento

S. TERESA – Cinque frazioni a rischio isolamento nel territorio collinare tra S. Teresa e Casalvecchio. Dopo il maltempo di mercoledì, che ha aggravato una situazione già molto problematica, i borghi di Misserio, Fautarì, Misitano, S. Carlo e Rimiti sono raggiungibili oggi con enormi difficoltà. I primi problemi si incontrano a valle, sulla Sp 23 S. Teresa-Misserio, dove – all’altezza della frazione Giardino – il torrente Savoca in piena ha provocato il crollo di circa 50 metri di muro d’argine. Il transito dei mezzi è stato ripristinato alla meno peggio riportando il materiale torrentizio sulla carreggiata ma la preoccupazione resta alta perché in caso di nuove abbondanti precipitazioni il torrente potrebbe esondare invadendo l’abitato di Giardino e raggiungendo persino la via Sparagonà, nel “cuore” di S. Teresa. Sulla Sp 23 il transito è stato riaperto ma la Provincia ha disposto il divieto per pullman e mezzi pesanti con i conseguenti disagi. «Già nello scorso gennaio – spiega il consigliere comunale Vittorio Chillemi – avevo segnalato i gravi rischi che si correvano in questo tratto ma nessuno è intervenuto. Ora i problemi sono sulle spalle della gente che non può servirsi dei mezzi pubblici. I bambini non possono viaggiare con gli scuolabus e le imprese non possono transitare con furgoni e camion per le loro attività quotidiane».

Leave a Response