Il nubifragio di oggi. D’Arrigo componente dell’Anci: ”Chiederò all’Associazione di sollecitare il Governo per ottenre le risorse necessarie”

“Dopo i fatti di Scaletta e Giampilieri adesso la riviera jonica messinese è nuovamente colpita dal maltempo con danni notevoli, i comuni non vengano nuovamente abbandonati: subito risorse e poteri per le amministrazioni con l’impegno a varare un piano di prevenzione e tutela del territorio”. E’ la richiesta che Giacomo D’Arrigo, consigliere comunale di Nizza di Sicilia e componente dell’Ufficio di Presidenza dell’Anci,  rivolge a Regione Siciliana e Governo nazionale dopo l’ondata di  maltempo che ha colpito la riviera jonica messinese nella giornata di oggi. “Nell’hinterland di Taormina e nei comuni limitrofi – sottolinea – l’arrivo dell’autunno sta diventando motivo di paure e drammi; adesso chi è nelle condizioni di intervenire si muova e prenda le decisioni necessarie per superare questo momento difficile assegnando ai Comuni maggiori risorse ed i poteri necessari per intervenire e nel frattempo si lavori ad un piano di prevenzione che tenga conto delle problematiche del nostro territorio’’. ‘’Domani – conclude – al Consiglio Nazionale chiederò che l’Anci prema sul Governo per smuovere le risorse necessarie; non è molto ma far arrivare una forte richiesta è la sola cosa che l’Associazione può fare”.

Leave a Response