Messina. Disoccupata arrestata per furto di energia elettrica, ma in casa aveva 35 mila euro e gioielli

MESSINA – I carabinieri della Compagnia Messina sud e della stazione carabinieri di Bordonaro hanno arrestato una 26enne, Loredana Barbuscia, ritenuta responsabile di furto d’energia elettrica. Nel corso di una perquisizione nell’abitazione della donna, i carabinieri hanno trovato nell’armadio della camera da letto 36.340,00 euro e  monili in oro, tra cui collane, bracciali, orecchini ed anelli, il cui valore complessivo ammonta a oltre 5 mila eruro.  La Barbuscia, incensurata e in attesa di trovare un lavoro, non ha saputo fornire utili indicazioni sulla provenienza dei monili in oro e del denaro. La donna, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Messina,  adesso si trova agli arrestati domiciiari. Domani sarà processata con il rito direttissimo. I carabinieri, intanto, ritenendo verosimile che i monili d’oro possano essere frutto di attività illecite, hanno allestito un dettagliato fascicolo fotografico al fine di offrire la possibilità a coloro che hanno subito furti o raggiri, di riconoscere gli oggetti sequestrati. Le foto possono essere visionate nella Stazione carabinieri di Bordonaro.
 

Leave a Response