Pagliara. Saranno ristrutturati cimitero e scuola elementare

PAGLIARA – L’Amministrazione comunale ha replicato alla petizione del «Comitato spontaneo Pro Pagliara» che nei giorni scorsi aveva denunciato una serie di disservizi riguardanti il cimitero e la scuola elementare. «Innanzitutto – sostengono gli amministratori – occorre precisare che molti dei concittadini firmatari del manifesto, dopo averlo meglio attenzionato, si sono dissociati». Il Comitato spontaneo denunciava, in particolare, la situazione di degrado del cimitero comunale. «Non di rado – è stato scritto in un manifesto firmato da una trentina di cittadini – ci si può imbattere in pecore che tranquillamente pascolano tra i loculi». «Qualche anno addietro – replica adesso l’Amministrazione – in verità alcune pecore sono state viste aggirarsi nel cimitero di Pagliara centro; a tale inconveniente e indecoroso spettacolo abbiamo posto subito riparo, innalzando sul confine del cimitero una rete a delimitazione e protezione dei luoghi, tanto che il fenomeno non si è più verificato. Per il resto sono state impegnate somme per circa 70mila euro per la ristrutturazione del cimitero e la costruzione di numerosi loculi. Lavori che stanno per iniziare. I nostri concittadini, in questi anni, hanno avuto modo di vedere e apprezzare la pulizia e l’attenzione che sono state riservate ai cimiteri comunali». L’Amministrazione risponde anche alle critiche sulle scuole elementari. «Vogliamo ricordare – si legge nella nota – l’acquisto di suppellettili e di materiale didattico per circa 13mila euro. Forse, l’ideatore di quel manifesto l’ha già dimenticato. Inoltre l’Amministrazione ha ottenuto per la ristrutturazione delle scuole elementari di Pagliara un finanziamento di 150mila euro con cui si realizzeranno tutti gli interventi necessari per migliorare maggiormente la struttura». Infine, in merito alla mensa scolastica, l’Amministrazione del sindaco Santino Di Bella ha fatto sapere che la gara d’appalto è stata già espletata e il servizio inizierà nei prossimi giorni. «Sarebbe opportuno – conclude la replica – che l’ideatore del manifesto girasse lo sguardo nei paesi limitrofi per vedere, con sua grande sorpresa, come ci sono molti comuni dove ancora la mensa scolastica deve iniziare».

Leave a Response