Fiumedinisi. Morte della studentessa Maria Catena, il Pm ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo

FIUMEDINISI – Il Pm di Messina, Adriana Sciglio, ha aperto un fascicolo contro ignoti  con l’ipotesi di omicidio colposo per la morte di Maria Catena, la studentessa di 14 anni di Fiumedinisi, rinvenuta morta nel suo letto mercoledì mattina dal padre. Il magistrato, inoltre, ha disposto l’esame autoptico, che sarà eseguito questa mattina al Policlinico dove la salma era stata trasferita l’altro ieri. Sul piano delle indagini mirate a dare delle risposte sulle cause che hanno provocato il decesso sopraggiunto nella notte tra martedì e mercoledì, mentre la studentessa stava dormendo, c’è da registrare l’acquisizione delle certificazioni mediche rilasciate dal Pte di Scaletta Zanclea e dall’ospedale ”Piemonte”, strutture nelle quali venne visitata nei giorni scorsi la ragazzina che lamentava lancinanti dolori alla testa e frequenti conati di vomito. I sintomi descritti dalla paziente erano stati attribuiti a problemi intestinali, tanto che a Maria Catena venne raccomandata una rigida dieta ipocalorica. I funerali, sempreché la salma sarà restituita ai familiari questa mattina, saranno celebrati oggi pomeriggio nel santurario SS. Annunziata di Fiumedinisi. All’estremo sakuto ci saranno anche compagni di scuola di Maria Catena, che frequentava l’istituto ”Puliatti” di Taormina..
 

Leave a Response