S. Teresa. Isola pedonale in via del Carmine, la parola ai residenti

S. TERESA – Sono iniziati gli interventi di pulizia della pavimentazione artistica di via del Carmine. I lavori si concluderanno entro la fine della settimana. Subito dopo l’Amministrazione comunale organizzerà una cerimonia di inaugurazione dell’importante arteria che collega il lungomare alla via Regina Margherita, proprio davanti al Santuario dedicato alla Patrona della cittadina jonica, la Madonna del Carmelo. L’avvio dei lavori di pulizia della strada è stato seguito personalmente dal sindaco Alberto Morabito. La sua amministrazione ha dovuto fare ricorso al fondo di riserva per far effettuare i lavori, prelevando quasi 700 euro. Gli interventi si sono resi necessari in seguito al rifacimento della via effettuato attraverso un cantiere regionale. I sanpietrini utilizzati per pavimentare artisticamente la strada sono stati ricoperti da una gettata di cemento liquido per evitare che si potessero staccare. E così si è reso necessario l’impiego di una levigatrice per rimuovere il cemento in eccesso e ridare lustro ai blocchetti di basalto. Il cantiere di lavoro ha consentito, oltre alla sostituzione del fondo stradale in asfalto, di rifare i marciapiedi e sostituire l’impianto di illuminazione. Con un intervento successivo è stata inoltre realizzata una grata di raccolta delle acque piovane nella parte bassa della via, all’incrocio con il lungomare. Una volta completati i lavori si dovrà decidere il futuro della via. L’intenzione sarebbe quella di trasformarla in isola pedonale e vietare dunque il transito dei mezzi, così come è stato fatto qualche anno fa per via dei Marinai, la strada che dal lungomare porta sul tratto di via Regina Margherita prospiciente la chiesa della S. Famiglia. La via del Carmine è rimasta chiusa per tutta l’estate senza che la circolazione automobilistica ne risentisse particolarmente. E così è arrivato il via libera da parte del comandante del corpo di polizia municipale, Diego Mangiò, per la sua eventuale chiusura definitiva al transito. L’ultima parola spetterà comunque ai residenti lungo l’arteria. A loro si rivolgerà l’Amministrazione comunale attraverso un questionario in cui si chiederà di decidere sull’istituzione o meno dell’isola pedonale.

Leave a Response