Giardini. Esperti italiani a convegno per illustrare gli ultimi progressi nella diagnosi dei tumori

GIARDINI NAXOS – Domani, giovedì 20 ottobre, ha inizio il X Congresso nazionale della Società italiana di citologia (Sici) con sede a Bologna, che si terrà presso il S. Alphio Garden Hotel di Giardini Naxos, fino a sabato prossimo. Presidente del Congresso è il dott. Massimo Rizzo, citopatologo, responsabile del laboratorio di Citodiagnostica  presso la clinica oncologica del Policlinico di Messina.
Alla inaugurazione prevista per venerdì mattina saranno presenti  autorità politiche regionali e provinciali, il sindaco di Giardini Naxos,  autorità accademiche dell’Università di Messina e rappresentanti degli enti che hanno patrocinato l’evento scientifico.
Saranno affrontati diversi e qualificati argomenti di notevole interesse scientifico, come la situazione dello screening per il carcinoma del collo dell’utero in Sicilia e i progressi nella diagnosi dei tumori della tiroide, argomento di grande importanza in considerazione della notevole diffusione della patologia nodulare della tiroide in Sicilia.  Una sessione sarà riservata ai tumori della mammella e del polmone, con un aggiornamento sulle tecniche di eco-endoscopia con prelievo cito-istologico. Una sessione finale sarà riservata alla ricerca biomedica traslazionale con gli ultimi progressi fatti nella diagnosi dei tumori e le  possibili applicazioni terapeutiche, per quella che oggi si chiama terapia personalizzata. Interverranno esperti di tutta Italia, introdotti dal presidente della Società italiana di citologia, dott.ssa Patrizia Maioli di Ravenna e dal segretario della stessa società, dott. Dino Della Giustina di Conegliano Veneto, nonché dal presidente del Comitato e responsabile scientifico del congresso, dott.ssa Maria Gabriella Laudani di Catania. Il consiglio direttivo della società sarà presente in tutte le sue componenti per svolgere alla fine l’assemblea annuale dei soci.
Alcune aziende del settore mostreranno gli aggiornamenti sui metodi di identificazione e analisi molecolare del Papilloma virus che, com’è ormai confermato, rappresenta l’agente eziologico del carcinoma del collo uterino. Altro aspetto interessante saranno le due sessioni workshop: una sulla citopatologia polmonare (Della Giustina) e una sulla citologia cosiddetta di triage (Pellegrini), ossia il Pap test effettuato dopo il test primario per Papillomavirus.
Il congresso ha altresì l’obiettivo di dare a tutti i partecipanti (Medici, Biologi, Specializzandi, dottorandi, tecnici di laboratorio e studenti), una valida risposta alle richieste di nuove conoscenze e aggiornamenti sulla diagnostica citopatologica, sulle sue applicazioni biomolecolari e clinico-terapeutiche, rispetto alle neoplasie maligne più frequenti.
L’evento di grande attualità e importanza scientifica, ha ricevuto il patrocinio della presidenza della Regione siciliana, dell’assessorato regionale del Turismo, dell’assessorato regionale della Salute, della Provincia regionale di Messina e dell’Università degli Studi di Messina.

Leave a Response