Pagliara. Debito da 600mila euro al Comune per un vecchio esproprio

PAGLIARA – Debito da 600mila euro al Comune per un vecchio esproprio. La notizia è stata resa pubblica dai consiglieri di minoranza Domenico Prestipino, Andrea Pitrolo e Rosario Totaro, al termine dell’ultimo Consiglio convocato per approvare le variazioni di Bilancio “per impegnare i fondi – spiegano – derivanti dall’avanzo di amministrazione del Consuntivo 2010”. I consiglieri di minoranza e l’ex capogruppo di maggioranza, Pietro Laganà, hanno abbandonato l’aula facendo mancare il numero legale. La seduta è stata aggiornata al giorno successivo, quando per deliberare sarebbero bastati cinque consiglieri, anziché sette. Prestipino, Pitrolo e Totaro hanno “stigmatizzato il comportamento del presidente dell’assemblea e del primo cittadino in quanto – a loro dire – avrebbero nascosto al Consiglio che sin dal 6 aprile scorso (protocollo numero 1760) era stata notificata al Comune una sentenza di condanna per la causa relativa all’esproprio”. Ad avviso della minoranza a questo punto il Bilancio  sarebbe compromesso. La maggioranza ha sostenuto e deliberato che comunque l’anno finanziario non chiuderà con un disavanzo.

Leave a Response