Presentato il Lions club “Letojanni-Valle d’Agrò”. Presidente è Vincenzo Calabrò

LETOJANNI – Si è svolta la cerimonia di apertura dell’anno sociale 2011-2012 del Lions Club “Letojanni-Valle d’agrò”. La cerimonia è stata presieduta dal presidente della terza circoscrizione del Distretto 108yb, Massimo Di Pietro e dal presidente della Zona 10, arch. Andrea Donsì. Il “Letojanni Valle D’Agrò”, alla guida del presidente dott. Vincenzo Calabrò, ha pochi mesi di vita ma si è messo al lavoro per programmare ed attuare diversi progetti di aiuto al territorio su cui opera.
Nell’anno sociale appena iniziato il giovane club riprenderà con più ampio respiro l’argomento delle malattie rare, che ha già visto una prima iniziativa nell’organizzazione di un incontro dibattito, nello scorso luglio, volto a raccogliere le problematiche delle famiglie ed a fornire orientamento; pertanto è già prevista,  a breve scadenza, l’organizzazione di un convegno ed altre iniziative sul tema che è, per quest’anno lionistico, tema di studio distrettuale.
Raccogliendo il motto del nuovo governatore, Sebastiano Di Pietro, “minimizzare la retorica, privilegiare la concretezza”, il club nel corso della cerimonia di domenica scorsa ha subito iniziato a raccogliere fondi per sostenere le famiglie disagiate della zona.
Le autorità Lions presenti (presidenti e segretari della III circoscrizione) hanno generosamente contribuito acquistando delle piantine grasse, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle famiglie disagiate, in particolare a quelle con bambini piccoli, per l’acquisto di beni di prima necessità (pannolini, omogeneizzati, latte, ect.) che spesso non sono previsti dal banco alimentare.
Il club del Letojanni Valle d’Agrò, come è stato sottolineato dalle autorità presenti, oltre ad essere il più giovane club (al suo interno ci sono professionisti di ogni genere con un’età media di 35 anni) ed ultimo nato nel distretto, è il primo tra i club della circoscrizione a festeggiare l’apertura dell’anno sociale, con una cerimonia semplice, un brindisi sotto le stelle nel corso del quale è stato presentato il nuovo direttivo ed è stato esposto il programma.
All’insegna del motto “we serve” i nuovi Lions si sono impegnati ad attenzionare le diverse problematiche sociali. Importanti spunti di attività si colgono nella previsione dell’adozione di una biblioteca della vallata al fine di promuovere l’importanza della lettura nell’era della play station, gli screening sanitari, il progetto sulla legalità e l’attenzione al territorio e ambiente con il convegno sul fotovoltaico.

Leave a Response