Scaletta Zanclea. ”Incompatibilità ambientale per la prof. Munafò”, lo dice il dirigente scolastico reggente prof. Trimarchi

Dal dirigente scolastico reggente di Scaletta Zanclea, prof. Roberto Vincenzo Trimarchi, abbiamo ricevuto una nota che pubblichiamo integralmente e relativa alla vicenda dell’ex dirigente scolastico di Scaletta,  prof.Venera Munafò.
”Nel TG90 del il 22/9 è stata messa in onda una intervista alla sig. Venera Munafò in cui viene rivendicata – si legge nella nota – la reggenza dell’Istituto comprensivo di Scaletta Zanclea.
Preso atto che la signora Venera Munafò si sarà pure spesa per Scaletta Zanclea, si precisa che: è assolutamente falso che in atto esista una raccolta di firme a favore della sig. Munafò – sostiene il prof. Trimarchi –  di cui nessuno avverte l’esigenza di un ritorno, esistendo oltretutto presso l’USR atti attestanti la sua incompatibilità ambientale; dal momento dell’affidamento della reggenza allo scrivente, ben accolto da docenti, Ata, alunni e genitori, il clima è sereno e professionale e con le istituzioni si è subito stabilito un feeling prima inesistente; l’affidamento della reggenza, pur con tutti i criteri individuati, è un atto che rientra tra le prerogative del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale che, se non ha ritenuto opportuno affidarlo alla signora Munafò, certamente avrà avuto valide ragioni per non farlo. Non si comprende, pertanto con i numerosi problemi che toccano la scuola siciliana – conclude la nota del prof. Trimarchi –  l’uso inopportuno e distorto dei mezzi di informazione che la signora Munafò sta attuando cercando di asservire il mezzo pubblico a fini esclusivamente privati, alimentando sterili polemiche, con evidente danno all’immagine dell’istituzione.

Leave a Response