Piano degli interventi strutturali e non strutturali: Antillo passa in priorità 1. Fuori Roccafiorita

Il commissario delegato per l’emergenza post alluvione dell’ottobre 2009, il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo, ha rimodulato il “Piano degli interventi strutturali e non strutturali” per la Provincia di Messina. La buona notizia è che nel piano rientrerà il progetto per la messa in sicurezza della Sp 19 Antillo (contrada Portella-Cimitero), che prevede una spesa di 2milioni 780mila euro, passato con l’aggiornamento da priorità 1.1 a priorità 1. Quella cattiva è che dalla stessa priorità 1 è stato escluso il progetto relativo alla Sp12 Roccafiorita (contrada Ariella, nei pressi della Guardia Medica), dove è in corso un vasto smottamento. Per la Regione non è incombente il rischio isolamento in quanto il paese sarebbe raggiungibile anche da Mongiuffi Melia. La Protezione Civile disporrà comunque uno studio approfondito sulla situazione di dissesto idrogeologico che sta interessando il piccolo centro collinare. La questione è seguita con particolare attenzione dal consigliere provinciale Giuseppe Lombardo (Sicilia Vera), presidente della terza commissione. Lombardo ha già chiesto all’Amministrazione comunale di Roccafiorita di convocare, nel corso della settimana, una seduta straordinaria del Consiglio comunale per l’approvazione di documento di supporto alla richiesta di reinserimento in priorità 1 dell’intervento sulla Sp12, documento da consegnare al presidente della Regione o al dirigente generale della Protezione civile, Pietro Lo Monaco, in occasione della loro tappa a Messina per avviare i procedimenti amministravi per l’utilizzazione delle risorse stanziate dalla recente ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La dotazione del “Piano degli interventi strutturali e non strutturali” è di 25 milioni di euro. In base alla rimodulazione, tutti i progetti posti in priorità 1 saranno finanziati. Gli interventi in elenco sono infatti passati da un totale di 42 milioni di euro a circa 31 milioni, quindi i 25 milioni di euro disponibili, considerati anche i ribassi d’asta, riusciranno a coprire tutti i progetti. Per la zona jonica, oltre al progetto per Antillo, risultano interventi sulle strade provinciali per Gallodoro (Sp13, contrada Fiurella, 2.650.000), Mongiuffi Melia (contrada Lampoli, 1.500.000) e Casalvecchio (Sp 23 bis, 600mila euro).

Leave a Response