Taormina. Ruba auto a coppia di turisti e chiede riscatto, 51enne finisce in carcere

TAORMINA – Agenti del commissariato di di Taormina, che hanno operato sotto le direttive dell vicequestore aggiunto Renato Panvino, hanno arrestato Alfio P. B., 51 aanni, abitante a Giarre per i reati di rapina, furto e porto ingiustificato di armi. L’uomo è ritenuto responsabile dei reati di tentata estorsione, furto aggravato e ricettazione in danno di una coppia di coniugi in vacanza a Taormina ed alloggiati presso un albergo cittadino. Il malfattore, dopo essersi introdotto nottetempo nella loro camera d’albergo, accedendovi dalla finestra del bagno, si era impossessato di un marsupio che conteneva vari documenti, di telefonini, e di 150 euro, nonchè delle chiavi dell’auto ”Volkswagen Polo” che i coniugi avevano lasciata parecheggiata nei pressi della struttura alberghiera. L’uomo, dopo aver perpetrato il furto all’interno della camera di albergo, si era allontanato a bordo dell’autovettura rubata. Nei giorni successivi il malvivente aveva contattato telefonicamente i coniugi chiedendo una somma di denaro per la restituzione dell’autoveicolo. Scattavano così le indagini con attività tecniche volte all’individuazione dell’estortore. Venivano predisposti diversi servizi di pedinamento e appostamento nei pressi della stazione ferroviaria di Taormina. E nella mattinata odierna il malvivente è stato intercettato e arrestato. Gli agenti procedevano alla perquisizione personale dell’uomo ed all’interno dello zaino veniva rinvenuto il cellulare dal quale effettuava le telefonate alla vittima per richiedere la somma di denaro. Da una attività di controllo del territorio, personale della Squadra volante, è stata ritrovata in via Crocefisso l’autovettura ”Polo”.

Leave a Response