Taormina. Il sindaco Passalacqua annuncia l’apertura di un ”casinò di secondo livello” inserito in un progetto pilota nazionale

TAORMINA – Siglato accordo a Roma tra l’Anit (Associazione nazionale per l’incremento turistico) e la Gamenet, società che dovrà fornire tutte le apparecchiature per allestire quello che adesso viene definito casinò di “secondo livello”. In questo contesto Taormina sarà “progetto pilota” a livello nazionale. Lo ha annunciato il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, che è stato indicato, durante l’incontro, vicepresidente vicario del sodalizio di cui fanno parte le cittadine turistiche che ambiscono all’apertura di una casa da gioco e precisamente: Aqui Terme, Anzio, Bagni di Lucca, Fasano, Gardone Riviera, Godiasco-Salice Terme, Grado, Lignano Sabbiadoro, Merano, Montecatini Terme, S. Pellegrino Terme, Salsomaggiore, Sorrento e Stresa. L’indicazione di Passalacqua fa tornare ai vertici del sodalizio Taormina, che è tra i paesi fondatori e ha avuto i suoi primi cittadini sempre all’apice dei suoi vertici. Adesso, però, deve essere risolto, in maniera definitiva, il nodo relativo alla sede dove realizzare nella “Perla” la sala da gioco. Si parlava di un noto ristorante ubicato nel centro storico. L’apertura sembrava imminente, adesso, però, come già annunciato in precedenza, i tempi saranno più lunghi. D’altra parte altre strutture analoghe hanno percepito che non può essere realizzato una struttura di basso livello. I giochi elettronici si trovano, infatti, anche nei bar. Si pensa , invece, a realizzare una struttura che sappia accomunare: intrattenimento di alto livello, accoglienza, ristorazione e gioco. Insomma si tratterebbe di un casinò come il “kursaal” attivo negli Anni Sessanta alla Villa Mon Repos, con l’unica differenza che al posto di “tavoli verdi” e “roulette” vi sarebbero attivi i giochi collegati con il monopolio di Stato. La sede della vecchia sala da gioco taorminese è stata presa in considerazione per installare, appunto, il casinò virtuale. Questo, però, è un progetto a lunghissimo termine.

Leave a Response