Scaletta. Il sindaco: “Guidomandri a rischio isolamento, occorrono lavori urgenti”

SCALETTA – La strada provinciale che conduce all’abitato di Guidomandri versa in condizioni precarie: a causa dell’alluvione dell’1 ottobre del 2009, necessita di interventi “improcrastinabili e definitivi” mirati a salvaguardare la pubblica incolumità. E preservare la frazione dall’isolamento in quanto priva di una strada alternativa. A richiamare l’attenzione sulle criticità dell’arteria è stato il sindaco, Mario Briguglio, con una lettera inviata al presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, all’ingegnere dello stesso ente Giuseppe Celi, al dirigente generale dell’ufficio commissariale Pietro Lo Monaco (massimo esponente della protezione civile regionale), e all’ingegnere Bruno Manfrè, del servizio regionale di protezione civile per la provincia di Messina. Il primo cittadino ha segnalato “la grave situazione esistente all’inizio dell’abitato dove dal 3 febbraio scorso, in seguito al crollo di un muro di contenimento, una grande quantità di materiale di risulta occupa la sede stradale a ridosso della Chiesa della Madonna delle Grazie. Il resto della carreggiata – sottolinea il sindaco – dove attualmente si articola la circolazione, è interessata da preoccupanti fenomeni di dissesto”. Di qui l’invito ad “intervenire con la massima celerità per scongiurare danni a cose e persone”.

Leave a Response