S. Teresa. Raccolta acque bianche in via Sparagonà, avviata la procedura per i lavori

S. TERESA DI RIVA – L’ultimo sopralluogo del consigliere Pippo Arpi con i funzionari dell’ufficio tecnico comunale ha dato esito positivo. Nei prossimi giorni, sarà pertanto possibile avviare l’iter per il bando di gara inerente i lavori di raccolta delle acque bianche nella parte bassa di via Sparagonà, alla periferia nord del paese, grazie ad un finanziamento di 47mila euro, già disponibile. Gli interventi fanno seguito a quelli già eseguiti all’altezza di via Coletta, dove è stato realizzato un cunettone per il convogliamento delle acque provenienti dal popoloso quartiere di Giardino che sorge a monte del centro abitato. I lavori in programma a Sparagonà consentiranno di portare a compimento quanto predisposto in campagna elettorale dagli attuali amministratori e in particolare dal consigliere Arpi che in merito aveva preso precisi impegni con i cittadini. Parliamo di un’opera indispensabile per scongiurare i gravi disagi che si registrano ad ogni pioggia, considerato che l’arteria in argomento si trasforma sovente in un torrente in piena rendendo ai residenti la vita impossibile in quanto costretti a rimanere chiusi in casa o a fare i conti con gli allagamenti. Colpa di una condotta ormai vetusta, otturata in più punti e quindi incapace di smaltire le acque bianche. L’obiettivo degli amministratori è di non fermarsi alla sola via Sparagonà bensì, se sarà possibile, di proseguire l’opera anche nella perpendicolare via Fiorentino. In virtù di ciò la Giunta municipale si sta adoperando per reperire i fondi necessari. Pippo Arpi intanto si è detto “soddisfatto dei lavori che saranno eseguiti al più presto e che saranno determinanti a garantire maggiore vivibilità in una vasta area del paese, peraltro in forte espansione”. Già nel 2007 il consigliere del Pdl (allora An area Nania) si adoperò insieme all’allora compagno di partito e consigliere provinciale Giuseppe Lombardo (adesso transitato a Sicilia Vera) per il rifacimento dell’asfalto lungo tutta la via Sparagonà, che era ormai ridotta a colabrodo.

Leave a Response