Unione dei Comuni Valle del Nisi, per il Pd di Nizza si è rivelata un fallimento

NIZZA – Per il Pd di Nizza l’Unione dei Comuni della Valle del Nisi si è rivelata «un fallimento» ed è giunto il momento di voltare pagina. I democratici lo hanno detto a gran voce nel corso di un dibattito, nel contesto della Festa del Pd di Nizza, al quale hanno partecipato: i consiglieri comunali Giacomo D’Arrigo e Carmelo Campailla; il presidente del Consiglio nizzardo e dell’Unione, Carmelo Rasconà; Pietro Caminiti, presidente del Civico consesso di Alì Terme; il segretario provinciale Pd, Nino Bartolotta; l’on. Giuseppe Lupo, segretario regionale dei democratici.
Lo sviluppo del territorio e la risoluzione delle problematiche legate alla Valle del Nisi rappresentano una priorità per evitare il definitivo tracollo economico di questa area della provincia di Messina.
Ad avviso del presidente Pietro Caminiti, all’Unione del Nisi va data un’altra possibilità: «E’ necessario far ripartire questo organismo – ha esordito – guardando con grande attenzione agli interessi comuni dei vari membri dell’Ente».
Al momento vi aderiscono Nizza, Alì Terme e Fiumedinisi, Comune peraltro commissariato. «Ci sono delle opere che non possono più attendere – nota Caminiti – e mi riferisco allo svincolo autostradale di Alì Terme e alla messa in sicurezza del torrente Nisi, compreso il ponte che lo attraversa. Senza lo snodo autostradale rimaniamo tagliati fuori».
Il presidente del Consiglio di Alì Terme è convinto che «bisogna ripartire dalla valorizzazione delle risorse di ogni Comune, che rappresentano il punto di partenza per il rilancio dell’Unione», che, ad onor del vero, non è mai decollata. Inoltre, ha auspicato l’ingresso nell’Ente del quarto Comune della vallata, Alì, rimasto alla finestra per beghe politiche interne. «Spero ci sia un ravvedimento – ha concluso Pietro Caminiti – sulla decisione presa precedentemente e in questa direzione mi impegnerò in prima persona in quanto sono fermamente convinto che più siamo e più valiamo».

Leave a Response