Nizza. “Cittadella della speranza”, costituita l’Istituzione che gestirà la struttura

NIZZA – Prosegue a grandi passi l’iter che porterà presto all’apertura della “Cittadella della speranza” di Nizza di Sicilia, struttura unica nel comprensorio jonico dedicata ai disabili. Le ultime novità sono state annunciate dal sindaco Giuseppe Di Tommaso durante l’ultima seduta del Consiglio comunale. Il primo cittadino è intervenuto in aula per rispondere ad una interrogazione presentata dal consigliere comunale di minoranza Valentina Briguglio Polò.  Il documento mirava a conoscere come l’Amministrazione intendesse incidere nella stesura del prossimo Piano di Zona al fine di valorizzare le risorse sociali di Nizza di Sicilia e, in particolare, puntava a valorizzare l’operato dell’associazione “Vivere insieme”, artefice della nascente “Cittadella della speranza”. “Una struttura – spiegato il consigliere Briguglio Polò – che ormai da anni si configura come una valida risorsa nell’assistenza ai soggetti diversamente abili ed è l’unica nel comprensorio ad occuparsi con progetti mirati dei soggetti autistici, per cui non si può correre il rischio che neppure questa volta il Piano di Zona non tenga conto del centro di eccellenza”. Il sindaco Di Tommaso ha ripercorso l’iter, lungo e complesso, che ha portato alla costruzione della “Cittadella”. Fondamentale è stato il lavoro dell’associazione “Vivere Insieme”, che ha ricevuto il sostegno economico della Caritas diocesana di Messina e della società “Maggiore”. “La gestione della struttura – ha anticipato Di Tommaso – verrà svolta da una istituzione denominata “Cittadella della speranza”, i cui organi, direttore, presidente e consiglio di amministrazione, sono stati nominati proprio in questi giorni”. Presidente dell’Istituzione è stato nominato il dott. Ulderigo Diana, “anima” dell’associazione “Vivere insieme”, mentre direttore sarà la dott. ssa Cecilia Marino. Adesso la parola passa alla Regione cui toccherà finanziare il progetto per la gestione della “Cittadella”. L’assessore Massimo Russo, che è già stato a Nizza rimanendo favorevolmente impressionato dalla struttura, ha già dato la sua disponibilità a seguire la vicenda con la massima attenzione.

Leave a Response