S. Teresa. “Non mi dimetto”, il presidente del Consiglio Lenzo replica a “Città Libera” e passa al contrattacco

S. TERESA –  “Dimettermi? Non ne ho nessuna intenzione, né ora né in futuro”. Secca la replica del presidente del Consiglio comunale, Carmelo Lenzo, alla richiesta di farsi da parte avanzata da “Città Libera”, gruppo consiliare di riferimento del sindaco Alberto Morabito. Lenzo se la prende soprattutto con Rosario Caminiti (Mpa), primo firmatario dell’atto di censura nei suoi confronti.  E ne approfitta per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Il fatto che il Caminiti non mi riconosca come suo Presidente del Consiglio – spiega – non è una novità poiché lui stesso fu l’unico della ex maggioranza a non votare per il sottoscritto. Nonostante questo – prosegue l’esponente dell’Udc – è stato grazie al mio impegno personale che lui ed il consigliere Pablo Spadaro hanno avuto modo di essere nominati in seno all’Unione dei Comuni. In tal senso – aggiunge con sarcasmo – aspetto ancora di conoscere i risultati concreti e tangibili che sono derivati per il nostro paese da tale preziosa presenza”. Lenzo rivolge poi lo sguardo al futuro: “Per quanto mi riguarda continuerò  a lavorare per la collettività e per il paese. E le future alleanze – conclude – sono ancora tutte da definire”.

Leave a Response