Messina. E’ morta la partoriente in coma da otto mesi, era ricoverata all’ospedale ”Papardo”

MESSINA – Non ce l’ha fatta, Barbara Carmisciano, la partoriente di 40 anni originaria di Vallelunga, nel Nisseno. Dopo quasi otto mesi di coma, la donna, residente a Villalba, in provincia di Caltanissetta, è morta questa mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Papardo”, a Messina, dove si trovava ricoverata. La 40enne era entrata in coma il 31 dicembre scorso, subito dopo avere dato alla luce il suo primogenito, Vincenzo. La paziente, che non si era mai più risvegliata. Il marito aveva presentato una denuncia ed era scattata subito l’inchiesta da parte dei carabinieri del Comando provinciale di Caltanissetta. Ora l’autorità giudiziaria sta notificando la modifica del capo d’imputazione nei confronti di sanitari e paramedici che hanno assistito la donna: da lesioni gravissime a omicidio colposo.

Leave a Response