Unione dei Comuni Valli Joniche, concorso di idee per realizzare il logo

S. TERESA – Nuovo look per l’Unione dei Comuni Valli Joniche dei Peloritani. E’ stato infatti pubblicato un bando per un concorso di idee per la realizzazione del logo ufficiale. Il logo dovrà essere a colori e in bianco e nero in modo tale da poterlo utilizzare su tutti i documenti dell’Unione, ufficiali e non. Graficamente dovrà fare riferimento all’Unione, alle sue finalità e agli elementi naturali, agricoli, paesaggistici e storici caratteristici del territorio di riferimento. Al bando potranno partecipare grafici, liberi professionisti, artisti, designer e studenti di scuole superiori del ramo tecnic-artistico, delle università e delle accademie residenti in un dei dodici Comuni che compongono l’Unione (S. Teresa, S. Alessio, Savoca, Casalvecchio, Limina, Roccafiorita, Forza d’Agrò, Antillo, Furci, Roccalumera, Pagliara e Mandanici). Ogni partecipante dovrà inviare una sola proposta, pena l’esclusione dal concorso. Ogni logo potrà eventualmente essere accompagnato da uno slogan che dovrà essere composto al massimo da quattro parole. Il marchio, inoltre, dovrà essere suscettibile di ingrandimento o riduzione senza perdere la forza comunicativa, e dovrà essere facilmente memorizzabile, realizzando la massima coesione possibile tra la parte grafica e le parole utilizzate. Ogni proposta dovrà essere accompagnata da una relazione descrittiva. Per giudicare gli elaborati è già stata nominata una commissione composta dai sindaci di S. Teresa, Alberto Morabito, Savoca, Nino Bartolotta e Forza d’Agrò, Fabio Di Cara. Faranno parte della giuria anche tre esperti che saranno nominati dai sindaci. La commissione valuterà tre aspetti di ogni proposta presentata: caratteristiche artistiche, caratteristiche funzionali e originalità e innovazione. Le opere dovranno essere consegnate entro mezzogiorno del prossimo 19 settembre presso la sede dell’Unione dei Comuni, nel palazzo della cultura di S. Teresa di Riva. Le scelta del logo vincitore avverrà entro il prossimo 10 settembre. Al vincitore verrà corrisposto un compenso forfettario di mille euro. Tutte le altre opere pervenute rimarranno comunque di proprietà dell’Unione.

Leave a Response