Roccalumera. Potenziamento del depuratore, fondi ancora bloccati alla Regione

ROCCALUMERA – Che fine ha fatto il finanziamento per il depuratore intercomunale? Se lo chiedono in tanti all’indomani della nuova emergenza sanitaria che ha costretto l’Amministrazione comunale ad un super lavoro per fronteggiare la fuoriuscita di rigagnoli fognari sulla spiaggia. La questione è nota: durante l’estate la popolazione di Roccalumera triplica e il vetusto impianto di depurazione non riesce a reggerne l’urto. L’impianto va in tilt e la fogna invade il paese. Eppure c’è un progetto che risolverebbe ogni problema. Mancano, materialmente, i soldi per realizzarlo. La colpa è della Regione che da ormai quasi tre anni rinvia l’accreditamento delle somme, già riconosciute, e a nulla sono valsi sino a questo momento gli appelli del sindaco Gianni Miasi. “Dalle ultime notizie che abbiamo – ha spiegato il primo cittadino – il finanziamento è fermo perché manca la quota statale. Nei prossimi giorni ci recheremo nuovamente a Palermo per cercare di sbloccare la situazione. La nostra speranza – ha concluso Miasi – è quella di affidare i lavori in autunno in modo tale da risolvere una volta per tutte questa incresciosa situazione”. Non sono giorni facili per il primo cittadino. La fogna sulla spiaggia non è certo un bel biglietto da visita per i tanti villeggianti che affollano il suo Comune. E la minoranza non gli dà tregua chiedendo chiarimenti su una situazione che sta diventando davvero insostenibile.

Leave a Response