Nizza. Erbacce e rifiuti nella piazzetta di via Medici

NIZZA DI SICILIA – Erbacce e rifiuti nella piazzetta di via Medici. La situazione è stata attenzionata dal consigliere comunale indipendente Mimma Brigandì che, dopo aver raccolto le segnalazioni di alcuni cittadini, ha scritto al sindaco Giuseppe Di Tommaso per sollecitare interventi. “Il paradosso consiste nel fatto – ha spiegato Mimma Brigandì – che in tale via, facente parte delle vie risorgimentali del nostro Comune, si è deciso di instaurare un’isola pedonale il sabato e la domenica, per favorire il movimento dei pedoni e la fruizione serena e senza pericoli, ma al contempo – ha proseguito la Brigandì – non si è provveduto a far ripulire la  strada, che senza la presenza delle macchine posteggiate, mette ancora maggiormente in bella mostra i rifiuti agli angoli dei marciapiedi e soprattutto lo stato indecoroso in cui versa la piazzetta: erbacce alte, sporcizia ovunque e le stesse aiuole,  sono diventate ricettacolo di immondizia di ogni genere”. Il consigliere comunale di minoranza, pertanto, in considerazione della gravità igienico-sanitaria e del degrado in cui versa la zona, ha chiesto al sindaco di prendere provvedimenti urgenti per di risolvere i problemi evidenziati, “in quanto – ha spiegato nella lettera – costituiscono fonte di pericolo per i residenti, per i fruitori occasionali e soprattutto per i numerosi bambini, non solo nizzardi, che giocano in quella zona”. “Alcune mamme – ha aggiunto Mimma Brigandì – per evitare pericoli ai propri figli, hanno dovuto provvedere personalmente a rimuovere cocci di vetro e altre fonti di pericolo. Se per le ristrettezze di bilancio non si può offrire al pubblico un cartellone estivo degno di questo nome – ha concluso la Brigandì – almeno bisognerebbe sforzarsi di garantire un minimo di pulizia e di decoro urbano e, invece, il nostro paese non viene attenzionato come si dovrebbe, con la conseguenza che i quartieri versano  in stato di abbandono per la pulizia, per la mancanza di manutenzione ordinaria, per i cantieri mai completati, per la mancata attenzione al fabbisogno dei parcheggi. Un insieme di problemi che rendono la vita difficile ai cittadini, che presto si vedranno aumentare le tasse per avere servizi sempre scadenti”.

Leave a Response