Taormina Arte, presentati i cartelloni della sezione Musica & Danza. Il Nabucco in Mondovisione

TAORMINA –  “Coraggio”, “Seduzione”, “Eroismo”: questi i temi dell’umana avventura che caratterizzeranno i cartelloni di Taormina Arte, sezione Musica & Danza, rispettivamente negli anni 2011, 2012 e 2013. Una programmazione a tema e di respiro finalmente triennale, definita dal direttore artistico Enrico Castiglione, regista e scenografo tra i più poliedrici dello scenario internazionale, sulla scia del grande successo ottenuto fin dal 2007 dai suoi allestimenti operistici realizzati in esclusiva per la messa in scena sul palcoscenico del Teatro Antico di Taormina. Produzioni filmate in alta definizione con la regia video dello stesso Enrico Castiglione, ripetutamente trasmesse dalle principali reti televisive internazionali e distribuite in home-video, promuovendo nel mondo l’immagine del sito classico e di Taormina Arte come mai era stato fatto prima. Il progetto promosso con il sostegno dell’Assessorato regionale per il Turismo, da Taormina Arte e dalla Fondazione Festival Euro Mediterraneo (che produce l’allestimento) in sinergia con la Rai, attraverso i circuiti di Microcinema per il territorio nazionale ed Emerging Pictures per l’estero è stato presentato alla stampa dal sindaco di Taormina e presidente del comitato Taormina arte Mauro Passalacqua all’antivigilia del debutto del verdiano Nabucco, opera inaugurale della stagione estiva 2011 (al Teatro Antico 5, 9, 13 agosto) che ripercorre il tema del “coraggio”. Quello di un popolo che inneggia alla nostalgia e all’amor di patria, come insegna appunto il “patriottico” Nabucco, opera simbolo del Risorgimento, prescelta per onorare il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Nei ruoli cantanti prestigiosi: il baritono Juan Pons nel ruolo del titolo, il soprano Chiara Taigi in Abigaille, il basso Francesco Ellero D’Artegna quale Zaccaria, l’Ismaele di Massimiliano Chiarolla, Eufemia Tufano in Fenena, Renato Cazzaniga in Abdallo, Antonio De’ Gobbi nel Sacerdote di Belo e Maria Cioppi in Anna, accompagnati dal Coro Lirico Francesco Cilea diretto da BrunoTirotta e dal “debutto” di una nuova compagine orchestrale: l’Orchestra Sinfonica Festival Euro Mediterraneo diretta da Pier Giorgio Morandi. Si tratta di una nuova compagine orchestrale di eccezionale qualità, che nasce dall’esperienza dell’Orchestra da Camera del Festival Euro Mediterraneo e dell’Orchestra da Camera Ruggero II, formata da un organico di ben 82 elementi e costituita da eccellenti musicisti siciliani ed italiani provenienti da orchestre nazionali ed internazionali selezionati unicamente per il proprio curriculum e per l’eccellente personale preparazione solistica, che nasce con un nutrito programma triennale di concerti e rappresentazioni operistiche di assoluta eccellenza, grazie ad un’attività che a partire dal suo “debutto” in con il Nabucco di Giuseppe Verdi la vede subito impegnata sotto la direzione di direttori d’orchestra di chiara fama in registrazioni discografiche e televisive di respiro internazionale, tra cui la Teatralogia di Wagner nel 2013 proprio a Taormina. La regìa è firmagta da Enrico Castiglione, le scenografie virtuali sono opera di Alfredo Troisi, i costumi di Sonia Cammarata. “Nabucco”, grazie alla collaborazione della Direzione commmerciale della Rai sarà trasmesso in 550 sale cinematografiche digitali italiane e internazionali. È la prima volta che la Rai propone d’estate un allestimento operistico e la scelta è caduta su una produzione di particolare spettacolarità per garantire le adesioni e il collegamento dei cinema digitali italiani e mondiali. Evidente il rilievo dell’iniziativa, fortemente voluta dal Comitato di Taormina Arte e dai suoi rappresentanti: il sindaco di Taormina Mauro Passalacqua, che lo presiede, il presidente della Provincia di Messina Nanni Ricevuto e il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca. Di Nabucco, verrà realizzata anche la registrazione televisiva destinata a circuitare attraverso le maggiori emittenti mondiali come è già avvenuto per tutti gli allestimenti ideati da Enrico Castiglione per il Teatro Antico di Taormina, dalla Medea del 2007 alla Tosca del 2008, dalle Nove Sinfonie di Beethoven dirette da Lorin Maazel nel 2008 all’Aida del 2009 e alla Turandot appena registrata lo scorso anno. Secondo titolo operistico della stagione 2011 è Aida: il coraggio di lottare per la patria e sacrificarsi per amore domina anche la partitura di questo altro capolavoro verdiano (al debutto domenica 7 agosto, in replica mercoledì 10 e venerdì 12 agosto), ripresa dello spettacolo tanto apprezzato nel 2009 dal pubblico e dalla critica internazionale che avviene sulla scia del sensazionale riscontro dell’utenza televisiva che nel mondo ha fatto registrare alte percentuali di audience e share (basti pensare che solo in Germania è stata trasmessa il 27 dicembre 2009 dalla ZDF in prima serata, con milioni di telespettatori). La registrazione in alta definizione è attualmente in programmazione sulla piattaforma Sky in tutta Europa. Di spicco il nuovo cast con il soprano Kristin Lewis nel ruolo del titolo, il tenore Mario Malagnini in Radames, il baritono Claudio Sgura quale Amonasro, il basso Francesco Ellero D’Artegna in Ramfis, Rossana Rinaldi ed Emy Spadaro in Amneris, Francesca Franzil nella Sacerdotessa ed Antonio de’ Gobbi nel ruolo del Re. Sul podio Fabio Mastrangelo, alla guida sempre dell’Orchestra Sinfonica Festival Euro Mediterraneo e del Coro Lirico Francesco Cilea istruito da Bruno Tirotta, con la compagnia di danzatrici Giovanensemble e le coreografie di Rita Colosi. La sezione Musica, oltre alla lirica, proporrà il ritorno della grande danza il 17 agosto al Teatro Antico con i principal dancers of New York City Ballet, una delle prime compagnie al mondo, nel raffinato George Balanchine Gala, omaggio al sommo coreografo russo-americano, che prevede tra l’altro la rappresentazione dello storico Apollon Musagéte su musica di Igor Stravinsky. Tra le file del New York City Ballet, si sono contati, nei suoi 62 anni di vita, danzatori di altissima qualità artistica come Jacques d’Amboise, Maria Tallchief, Diana Adams, Edward Villella, Melissa Hayden, Suki Shorer, Jillana Gelssey Kirkland, Conrad Ludlow, Suzanne Farrell, Allegra Kent, Tanaquil LeClerq, Darci Kistler e Peter Martins. Sul palco del Teatro Antico di Taormina danzeranno alcuni dei ballerini attualmente più in vista come Ashley Bouder, Tiler Peck, Megan Fairchild, Sara Mearns, Gonzalo Garcia, Joaquin De Luz, Tyler Angle,. Sebastian Marcovici e Andrew Veyette. In programma alcune delle più belle coreografie di Balanchine: Agon, musica di Stravinsky, Stars and stripes, musica di John Philip Sousa, Tarantella, musica di Louis Moreau Gottschalk, Tschaikovsky pas de deux, musica di Peter Ilytch Tschaikovsky, Chaconne, musica di Christoph Willibald Gluck, Who Cares?, musica di George Gerrschwin. Proprio il repertorio è il vero punto di forza della compagnia, composto soprattutto dal lavoro del suo fondatore, George Balanchine. Altro appuntamento, sempre al Teatro Antico, il 19 agosto, l’opera tango “Maria de Buenos Aires” di Astor Piazzolla, presentato da Compagnia Tango Emocion, bandoneon Massimiliano Pitocco. Infine il 24 agosto, il “Bellini Opera Gala” un omaggio nel 210. anniversario della morte del compositore catanese che vedrà al Teatro Antico alcune delle star più importanti della lirica: Marcello Giordani, Martina Serafin, Renato Bruson, Maria Dragoni, Danilea Dessì. Dirigerà l’orchestra Sinfonica Bellini festival il maestro Steven Mercurio.

Leave a Response