Forza d’Agrò. L’acqua non è più inquinata, revocata l’ordinanza che ne vietava l’uso ai fini potabili

FORZA D’AGRO’ – Non è più inquinata l’acqua che sgorga dai rubinetti del centro collinare. Lo ha comunicato al Comune il Dipartimento di prevenzione dell’Asp 5 di Taormina. Il sindaco Fabio Di Cara ha firmato ieri l’ordinanza di revoca della non potabilità in vigore dallo scorso 25 giugno, quando, in seguito ad alcuni controlli, l’Asp aveva riscontrato valori dell’acqua non conformi ai parametri limite stabiliti dal D. L. 31/01. In particolare, era stata appurata la presenza di coliformi fecali nel campione d’acqua prelevato dal bagno del palazzo municipale. Ricevuta la comunicazione, il primo cittadino aveva immediatamente emesso un’ordinanza per vietare, in via cautelativa, l’uso potabile dell’acqua proveniente da fonti idriche pubbliche e private. Il divieto interessava soltanto il centro del paese, mentre nelle frazioni l’acqua è rimasta sempre potabile. L’Eas, l’ente gestore della rete idrica a Forza d’Agrò, su richiesta del sindaco aveva immediatamente eseguito tutti i controlli e gli interventi necessari al fine di eliminare le cause della non potabilità. Erano stati ripuliti i serbatoi e le vasche che servono la rete idrica cittadina. Subito dopo erano stati prelevati nuovi campioni d’acqua per i nuovi esami batteriologici. L’esito è stato negativo e il sindaco ha così potuto revocare l’ordinanza.

Leave a Response