S. Teresa. Musica nei locali, il Tar dà ragione al Comune

S. TERESA – Il Tar di Catania ha rigettato il ricorso proposto dal titolare di un esercizio commerciale contro il Comune per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, dell’ordinanza sindacale n.74 del 22 giugno scorso, nella parte in cui dispone, per gli esercizi posti nelle vicinanze di civili abitazioni, l’orario dei piccoli intrattenimenti musicali fino alla mezzanotte. Tale limite orario era stato procrastinato sino all’una per gli stabilimenti balneari. “E’ necessario – aveva spiegato il sindaco Morabito – che i locali osservino precise disposizioni in tema di orario, poiché al Comune pervengono ripetute segnalazioni, da parte di cittadini, di disturbo della quiete pubblica, soprattutto nelle ore notturne, per l’emissione sonora e il comportamento poco civile di alcuni avventori che non rispettano le più elementari norme igieniche e di decoro urbano”. Da qui l’ordinanza contro cui si era opposto il titolare di un bar del lungomare. Contrario al provvedimento si era detto anche il consigliere di opposizione Danilo Lo Giudice.

Leave a Response