Unione Valli Joniche, nel Ptop il collegamento stabile tra i lungomare della riviera jonica

S. TERESA. Un collegamento stabile tra i lungomare della riviera jonica, da S. Alessio ad Alì Terme, lo svincolo autostradale a S. Teresa e un’area di ammassamento destinata alla Protezione civile. Sono gli interventi contenuti nel Piano triennale delle opere pubbliche approvato dalla Giunta dell’Unione dei Comuni delle Valli joniche dei Peloritani.
Infrastrutture sulle quali punta l’ente sovracomunale per il rilancio del territorio, contestualmente ad altre iniziative che già sono state avviate dal presidente Gianni Miasi. Del collegamento delle litoranee, per la verità, se ne parla da oltre vent’anni ma il progetto non si è mai concretato. Eppure la realizzazione di quest’opera appare fondamentale per decongestionare dal traffico veicolare la Statale 114 nell’intera riviera jonica, la cui unica alternativa è rappresentata dai lungomare, oltre che dall’autostrada.
Altra nota dolente, gli svincoli. L’Unione, da tempo, sostiene l’improcrastinabilità di un accesso alla A18, a S. Teresa, innanzitutto per le emergenze. Il sito – che servirebbe l’intera vallata dell’Agrò – è stato già individuato nell’area di servizio di Barracca. Il Consorzio per le autostrade siciliane si era detto favorevole, ma anche in questo caso l’iter sembra essersi arenato. Il passo successivo sarebbe stato quello di creare uno svincolo automatizzato. Rimanendo in tema, nel Piano esitato dall’esecutivo dell’Unione è stato inserito anche l’adeguamento dello svincolo autostradale di Roccalumera al maggiore volume di transito, mediante una rotatoria. Un’altra opera che, se realizzata, sarebbe di grande utilità e certamente servirebbe a ridurre la mole di incidenti che si registrano in quell’area.
La deliberazione contiene anche altre tipologie di infrastrutture che, almeno per il momento, sembrano una pagina da «libro dei sogni». Il riferimento è al porticciolo turistico alla foce del torrente Agrò e alla funivia S. Alessio-Forza d’Agrò. Lo schema del progetto di programma triennale delle opere pubbliche dell’Unione è stato redatto dal responsabile dell’area tecnica, ing. Giovanni Briguglio.

Leave a Response