Forza d’Agrò. Tarsu ridotta per i ristoratori “virtuosi”

Uno sconto sulla Tarsu a quei ristoratori di Forza d’Agrò che conferiranno al di fuori del centro abitato i rifiuti prodotti dalle loro attività. E’ questa l’originale idea dell’Amministrazione comunale per eliminare, una volta per tutte, una situazione certamente non degna di un «centro a vocazione turistica».
Un titolo che gli amministratori locali, dopo aver ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte della Regione, si stanno adesso guadagnando sul campo con numerose iniziative. L’ultima «trovata», in ordine di tempo, l’ha avuta la Giunta del sindaco Fabio Di Cara che ha approvato all’unanimità una delibera con la quale istituisce una sorta di «bonus-premio» a favore di quegli operatori commerciali, titolari delle licenze di alberghi, pensione, ristoranti, bar e pizzerie, «che si impegnano ad effettuare il conferimento dei rifiuti solidi urbani prodotti dalle loro attività fuori dal centro storico».
L’obiettivo è semplice: evitare che questi rifiuti, in gran parte organici e quindi rapidamente deperibili, finiscano nei cassonetti producendo in pochi minuti un olezzo insopportabile. «Bisognava trovare una soluzione anche sotto il profilo igienico – spiega il sindaco – soprattutto adesso che con il caldo il problema diventa ancora più evidente. E così abbiamo pensato di incoraggiare i nostri ristoratori a depositare fuori dal centro abitato i rifiuti, offrendo loro in cambio uno sconto sulla Tarsu. Assieme all’Ato abbiamo individuato un luogo dove questi rifiuti possono essere depositati. Devo dire – conclude Di Cara – che la risposta è stata più che positiva».
In termini pratici, le attività commerciali che rientrano nella «categoria 11» (ristoranti, bar e pizzerie) avranno uno sconto di 2 euro e pagheranno quindi 8, 17 euro a mq. anziché 10,17. Sarà di un euro, invece, lo sconto riservato ai titolari di attività che rientrano nella «categoria 9» (alberghi e pensioni), che da ora in avanti, aderendo all’invito del Comune, pagheranno 4,65 euro a mq.

 

Leave a Response